L’educazione alimentare passa dalla ristorazione scolastica

bambini-servizio-mensa

22 Set L’educazione alimentare passa dalla ristorazione scolastica

L’Italia è uno dei Paesi Europei con il più alto tasso di obesità infantile. A confermarlo è una recente indagine condotta dal Ministero della Salute su bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria che mostra come il 20,4% di loro sia in sovrappeso, il 9,4% obeso e il 2,4% gravemente obeso. L’abuso quotidiano di merendine e bevande gassate, correlato ad una scarsa attività fisica, contribuisce ad aggravare una situazione già difficile.

E se da un lato abbiamo numerosi bambini con cattive abitudini alimentari, dall’altro lato abbiamo un 6% di ragazzi per cui il pranzo consumato a scuola rappresenta l’unico pasto completo della giornata. Situazione che, come è facile intuire, si è aggravata a causa della Pandemia e che ha portato molteplici famiglie in uno stato di povertà: ad oggi, sono 200 mila i minori in situazioni di povertà estrema.
Come intervenire in situazioni così difficili? Come sfruttare il momento della pausa pranzo a scuola per invertire la rotta, educando i ragazzi ad una corretta alimentazione e, al contempo, sfamandoli? Scopriamolo insieme!

Pausa pranzo a scuola: un momento di condivisione e crescita

Il servizio di mensa scolastica è definito dalla legge come “a domanda individuale”, facendo intendere come ogni famiglia possa decidere autonomamente se avvalersene o meno. Il momento della pausa pranzo a scuola è cosi fondamentale nella crescita del bambino che sarebbe un peccato perderselo!
L’ora, o poco più, destinata al pranzo è infatti paragonabile al tempo dedicato a qualsiasi altra lezione: è qui che gli studenti hanno la possibilità di parlare e interagire tra loro, coltivare relazioni interpersonali profonde e sperimentare. Esatto, sperimentare. Grazie alla ristorazione scolastica, i bambini possono entrare in contatto con alimenti che non vengono abitualmente somministrati a casa, imparando quindi ad assaggiare e provare tutto quello che viene proposto.

Il momento del pranzo a scuola non è solo una mera somministrazione dei pasti ai bambini, ma è molto di più! Mangiando ciò che viene proposto a scuola, i nostri piccoli vengono educati ad un consumo dei pasti equilibrato, salutare ed ecologico. La mensa scolastica è infatti una vera e propria occasione per avvicinare i bambini, che sono il nostro futuro, a tematiche profonde come corretta alimentazione, riciclo e sostenibilità.

Non solo: condividendo il pasto con bambini che hanno esigenze particolari, imparano ad essere rispettosi nei confronti della diversità ed entrano in contatto con realtà differenti rispetto alla propria. Ne sono un esempio bambini con intolleranze, patologie o credo religiosi che limitano il consumo di specifiche pietanze. Relazionandosi tra loro e confrontandosi sui pasti, i bambini imparano a rispettare le differenze e ad essere accoglienti e aperti nei confronti del prossimo.

Per una crescita sana ci vogliono i giusti menù!

Essere una realtà che si occupa di ristorazione collettiva e, nello specifico, di ristorazione scolastica significa quindi tenere in considerazione anche tutte queste variabili. Non basta saper cucinare e accontentare i piccoli commensali: bisogna studiare attentamente le proposte, garantire il rispetto delle severe norme igienico-sanitarie, accogliere i bambini in luoghi adeguati alla distribuzione dei pasti e, soprattutto, tenere conto delle necessità di ognuno di loro.

E’ per questo che, prima di arrivare sulle tavole dei nostri istituti scolastici, ogni menù viene accuratamente delineato da esperti e nutrizionisti. Nell’ottica di incentivare una corretta alimentazione e fornire pasti completi, ogni menù tiene in considerazione il giusto apporto calorico per ogni fascia d’età a cui ci rivolgiamo e viene definito secondo un calendario che comprende 4/5 settimane. In questo modo, evitiamo di riproporre le stesse combinazioni e ci assicuriamo di diversificare il periodo autunno-inverno e primavera-estate. Per far sì che i piccoli sviluppino una “coscienza alimentare”, in ogni proposta abbiamo cura di inserire alimenti di stagione (frutta e verdura tipiche del periodo al quale si riferisce il menù), materie prime di origine biologica e, quando possibile, provenienti dal territorio locale.

In questo modo facciamo comprendere ai bambini l’importanza di mangiare responsabilmente, nutrendosi di ciò che offre spontaneamente la natura… meglio ancora se vicina a noi! Nell’ottica di avvicinare i più piccoli ad alimenti che difficilmente provano a casa, ma ugualmente salutari e gustosi, oltre alla verdura nei menù inseriamo cereali e legumi, che si è riscontrato essere poco utilizzati dalle famiglie.

Ristorazione scolastica: come la facciamo in Break&Lunch

Il nostro servizio dedicato alla ristorazione scolastica è stato sviluppato proprio per contribuire alla diffusione di una corretta educazione alimentare in età infantile, affinché i bambini vivano il momento dei pasti come un’occasione per prendersi cura della propria salute e del proprio benessere.
Grazie a menù studiati e diversificati per ogni fascia d’età inoltre, possiamo venire incontro alle diverse esigenze nutrizionali che caratterizzano i piccoli commensali dall’asilo fino alle scuole secondarie di secondo grado. Break&Lunch promuove inoltre il rispetto della diversità attraverso proposte complete e appetitose studiate per bambini intolleranti, con particolari patologie oppure con credo religiosi che proibiscono l’assunzione di determinati alimenti.

Non ci fermiamo solo ai menù! La ferma convinzione che un rapporto corretto tra bambini e cibo sia alla base di una crescita sana ed equilibrata, ci ha portato a realizzare campagne di educazione alimentare che coinvolgono attivamente anche genitori ed insegnanti. Crediamo infatti che un’educazione alimentare completa e funzionale passi soprattutto dalla formazione dei genitori, per far sì che propongano anche a casa delle pietanze sane, gustose e composte da alimenti di prima scelta. Ecco gli obiettivi delle nostre campagne:

  • Promuovere una cultura dell’alimentazione come modo per prendersi cura di sé
  • Educare al valore del cibo e al consumo consapevole e rispettoso
  • Incoraggiare momenti di condivisione e convivialità, sia a scuola che in famiglia

Una collaborazione sinergica tra Break&Lunch, istituzioni scolastiche e genitori è per noi la chiave per ridurre il problema dell’obesità infantile e garantire pasti completi a tutti i nostri piccoli commensali!
Per saperne di più sui nostri programmi di ristorazione scolastica, clicca qui!

No Comments

Post A Comment